Ca’Publique – Interventi artistici in case private a Bologna

Ca'Publique, Nosadella.due, Bologna

 

Nosadella.due
presenta
Ca’Publique – interventi artistici in case private
un progetto di Francesca Apolito e Flavia Zaganelli
18-19-20 giugno 2015 – Bologna
dalle 19.00 alle 23.00

Giovedì 18, venerdì 19 e sabato 20 giugno 2015, dalle 19.00 alle 23.00, nove appartamenti privati, dislocati in vari punti del centro di Bologna, si aprono al pubblico per ospitare Ca’Publique, una rassegna di mostre, performance, installazioni e video d’artista.

Ca’Publique si ispira all’esperienza di Nosadella.due e MaisonVentidue, realtà culturali del panorama bolognese che nascono all’interno di un ambiente domestico – la prima per le arti visive e la seconda per il teatro e la performance – per offrire al pubblico una fruizione dell’arte nel contesto informale delle case private.

Assieme ad altri sette spazi domestici, aperti da privati cittadini solo per l’occasione, ospiteranno gli interventi artistici e performativi di Rita Correddu, Eleonora Massa, Chiara Mu, Nicola Pellegrini e Ottonella Mocellin, Lara Russo, Mirko Smerdel, Matilde Soligno, Cosimo Terlizzi, Clara Turchi, dieci artisti italiani invitati a proporre la loro idea di famiglia, casa, memoria e ricordo.

In luoghi intimi, privati, comodi o angusti, come quelli degli spazi domestici, ciascun artista propone un lavoro riadattato all’ambiente che lo ospita, o realizzato ad hoc. Nuove immagini e storie, memorie e finzioni, si sovrapporranno così a quelle private già custodite negli appartamenti, andando a creare una mappa di frammenti disparati che per tre giorni soltanto si intrecceranno in un’unica trama complessa.

Rita Correddu e Laura Ulisse presentano Il sonno della farfalla, un lavoro realizzato in collaborazione con HomeMovies nell’ambito di Archivio Aperto 2015, che si articola in un intervento site-specific nella storica sartoria Corradi di via Rizzoli i cui spazi sono attraversati da una memoria che si addensa a partire dai primi anni del ’900. La performer Eleonora Massa con Indizi racconta la storia del suo appartamento di via Nosadella, oggi luogo di arrivi e di partenze, che ha visto il susseguirsi di tante vite, tra cui quella del giovane Pasolini, di cui restano ancora le tracce. Chiara Mu propone FARE CASA, un esperimento di convivenza di tre giorni con uno sconosciuto, i cui esiti saranno presentati al pubblico durante una performance in via San Carlo. A Nosadella.due viene presentato Generalmente le buone famiglie sono peggiori delle altre degli artisti Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini, una narrazione pensata come un racconto per immagini, suoni e parole legate tra loro in maniera intima e personale, che prende la forma di una lettera alla loro figlia. Con Corpo Prisma la danzatrice Lara Russo incontra e incorpora lo spazio di MaisonVentidue partendo dalle storie personali, dalle immagini e dai racconti delle persone che lo abitano. In via Pietralata Mirko Smerdel con There Were No Footprints in the Dust Behind Them espone una storia narrata attraverso la ricostruzione visiva di alcune immagini trovate in due scatole di diapositive. Il Diario Ritrovato di Matilde Soligno è un lavoro di esplorazione dell’immaginario evocato da una fotografia ritrovata ed è installato, per Ca’Publique, nel luogo intimo e privato della camera da letto di un appartamento di via Santo Stefano; sempre in via Santo Stefano Clara Turchi propone Persistency of Death (Desire of Memory) un lavoro che parte dall’archivio di fotografie di famiglia per indagare il desiderio di ciascuno di immortalare e fissare volti, attimi, ricordi e, allo stesso tempo, rendere viva e sempre mutevole una fotografia. Nel cuore della zona universitaria, in via San Giacomo, viene presentato Ritratto di Famiglia di Cosimo Terlizzi, un lavoro su una classica posa fotografica di una famiglia italiana del tardo Ottocento che, con un movimento di macchina da presa, rivela sorprese narrative e quella che doveva essere la famiglia felice si rivela all’obiettivo piena di intrecci clamorosi.

Scarica il programma dettagliato della rassegna e la mappa degli appartamenti
Scarica il comunicato stampa

Ingresso a offerta libera

Il progetto è realizzato anche grazie al supporto di Pastis che sarà il punto ristoro durante le tre serate della rassegna, in via Belvedere 7/C, e si avvale della collaborazione di MaisonVentidue e Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia.

Nosadella.due nasce dalla volontà di mettere in relazione l’arte contemporanea e il contesto da cui trae origine e in cui si esprime, l’artista e il suo pubblico, il processo creativo e i meccanismi di produzione. Da questa vocazione nasce il suo posizionamento come residenza indipendente per l’arte pubblica. Collocata all’interno una casa privata in pieno centro storico a Bologna, la residenza per artisti e curatori internazionali Nosadella.due è un progetto unico nel suo genere, in città e sul territorio europeo, che coniuga la dimensione privata del processo creativo alla valenza pubblica della forma artistica. Operando all’interno del sistema dell’arte internazionale riconosciuto si propone come interlocutore italiano per lo scambio estero contribuendo alla mobilità e alla formazione professionale di artisti e curatori dell’ultima generazione. Fondata con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, la Provincia e il Comune di Bologna, il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, l’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha sviluppato relazioni nazionali e internazionali identificandosi come primo programma di residenza per l’arte pubblica in Italia e attivando partnership con enti nazionali e internazionali pubblici e privati.Ha partecipato alla fondazione della prima rete nazionale di residenze artinresidence.it, aderisce al network internazionale ENPAP (European Network Producers for Public Art), è partner della rete Transartist e del programma AIR dell’Africa Center. Nosadella.due opera senza un sostegno strutturale locale attraverso strategie di finanziamento ad hoc che sviluppa sui singoli progetti elaborando un piano mirato di fundraising e attivando processi di cooperazione tra enti pubblici e privati. (www.nosadelladue.com)



Digg This, Del.icio.us, StumbleUpon